Amici della chiesa di S. Antonio in Capraia

Home » Notiziario

Category Archives: Notiziario

Notiziario N° 29

La mostra della “Venere Dussol”

Il 23 luglio 2021 è stata inaugurata la mostra “La Venere Dussol, il Guerriero e altre Storie d’Archeologia capraiese” organizzata dalla nostra Associazione in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica di Pisa e Livorno, il Comune e il Parco Nazionale dell’arcipelago Toscano, ed è stata finanziata dalla Regione Toscana, e dalla Fondazione Livorno Arte e Cultura.

Nella mostra è stata esposta per la prima volta una statua di Venere ritrovata, casualmente, nei primi anni del Novecento nei pressi della chiesa di Santa Maria Assunta al porto da Vincenzo Dussol insieme a una lastra di marmo rappresentante un cavaliere, a una base di colonna, e a un trapezoforo. Nell’area intorno alla chiesa di Santa Maria Assunta, negli anni ‘80 e ‘90 del secolo scorso sono stati  eseguiti numerosi saggi a cura della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana su un’area assai estesa che hanno permesso d’individuare una serie di strutture stratificate pertinenti probabilmente a una villa marittima romana, con fasi insediative che vanno dal I al V sec. d.C., da cui provengono anche molte suppellettili fittili come ceramica a pareti sottili, sigillata italica liscia e decorata, lucerne a volute.

La statua della Venere, purtroppo rinvenuta acefala, priva delle braccia e degli arti inferiori al di sotto il ginocchio, cosiddetta “bagnante”, nella sua nudità velata dal panneggio che copre solo la parte inferiore del corpo, lasciando tuttavia il ventre completamente scoperto, può essere considerata una variante nell’ambito delle tante repliche romane dei vari tipi iconografici più antichi della Venere in collegamento con il tema dell’acqua.

La statua di Venere è la sola che sia stata ritrovata negli scavi delle “ville maritime” dell’Arcipelago toscano.

Per esporre degnamente i reperti la nostra Associazione ha anche curato il restauro della piccola stanza adiacente alla sacrestia.

All’inaugurazione erano presenti la Sindaca di Capraia Marida Bessi, il Presidente del Parco Giampiero Sammuri con il Direttore Maurizio Burlando, il Dott. Murziante vicepresidente della Fondazione Livorno Arte e Cultura e la Signora Gianna Mojoli in rappresentanza degli eredi di Vincenzo Dussol, che hanno acconsentito all’esposizione dei reperti in loro possesso.

La Dottoressa Lorella Alderighi, archeologa della Soprintendenza, ha illustrato con una dotta e affascinante prolusione l’importanza della statua della Venere.

Durante l’inaugurazione della mostra è stato anche celebrato il venticinquesimo anno dell’istituzione del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Verbale del Consiglio Direttivo

Il giorno 26 agosto 2021 si è riunito in Capraia il Consiglio Direttivo dell’Associazione.

Sono presenti Dante Biagetti, Presidente e i consiglieri Franco Maffeis, e Roberto Moresco, che funge da segretario della riunione. Assente i consiglieri Paolo Guarente e Anna Folli

Il consiglio ha ascoltato una relazione del consigliere Maffeis sui risultati dei lavori che l’Associazione ha realizzato nella chiesa di S. Antonio per poter realizzare la mostra della Venere Dussol.

Come da allegato consuntivo delle spese si evince, in relazione al preventivo già pubblicato nel precedente verbale, quanto segue:

SpeseEuro
Lavori Edili di base4973,00
   
Acquisto materiale per mostra442,00
Restauratore stanza mostra3300,00
Restauro e trasporto statua4400,00
Impianto elettrico1258,00
Impalcato statua902,00
Progetto e Direzione Lavori3172,00
Spese varie113,00
Totale Spese18560,00
Entrate
Comune Capraia6000,00
Parco Arcipelago5000,00
Regione Toscana3000,00
Fondazione Livorno arte e cultura4400,00
Totale Entate18400,00

Il consiglieri approvano la relazione.

I consiglieri Maffeis e Moresco fanno però presente che si sono determinate alcune spese quali:

Spese ritorno quadro Madonna: Euro 870

Spese ripristino scannafosso e canaletta: Euro 1790

 E una previsione di spesa per la registrazione dello Statuto per Euro 500, richiesta dalla normativa del Terzo Settore.

Queste spese di fatto azzerano la cassa dell’Associazione rendendone difficile la prosecuzione della normalità.

Dopo ampia discussione si decide di inviare ai soci una lettera chiedendo a tutti una contribuzione che permetta di ricostruire un fondo cassa di almeno 1000 Euro.

Il consiglio approva l’iscrizione di 4 nuovi soci del 2020

Tenuta in considerazione la situazione sanitaria legata al Covid 19, il consiglio decide di rinviare l’Assemblea annuale dei soci a fine ottobre, primi di novembre 2020 in occasione dellla Sagra del Totano.

Il consiglio prende atto che le numerose manifestazioni che si sono svolte o si stanno svolgendo nella chiesa sono una conferma che il principale obiettivo della nostra Associazione si sta concretizzando e che, assieme all’intervento del Comune nel chiostro del convento di S. Francesco, si sta lentamente realizzando un polo storico-culturale di notevole interesse per gli abitanti e per i turisti.

Il Presidente  Dante Biagetti   

Il Segretario Roberto Moresco  

Lettera ai Soci

Il 28 agosto 2021 è stata inviata ai soci la seguente lettera con la quale il Consiglio Direttivo invitava i Soci a effettuare dell donazioni per creare un fondo cassa di almeno 1000 Euro.

Le donazioni pervenute al 24/11/2021 sono pari a Euro 140.

I lavori nel presbiterio della Chiesa

Ai primi di novembre sono iniziati i lavori di restauro del presbiterio della Chiesa con i fondi ottenuti dal Comune lo scorso anno vincendo il bando del Gal Etruria di un importo di circa Euro 100.000.

I lavori previsti dal progetto riguardano il restauro del presbiterio e l’impianto elettrico di tutta la chiesa. Si prevede che i lavori verranno terminati entro la fine del presente anno.

E’ questo un importante intervento nel piano di restauro dell’interno della chiesa.

Un grande progetto

Il 3 settembre il Comune di Capraia ha vinto un bando regionale con il progetto:

RECUPERO E RIFUNZIONALIZZAZIONE DELL’EX CHIESA DI S.ANTONIO. RESTAURO CONSERVATIVO DELLE
SUPERFICI E DEGLI APPARATI DECORATIVI.

Il progetto prevede il restauro della navata centrale e delle cappelle laterali (escluso il restauro degli altari). La spesa complessiva è prevista in Euro 383.000 e il finanziamento della regione in Euro 306.000. Sarà questo il più importante progetto del restauro della chiesa. Il nostro primo restauro della facciata sta dando i suoi frutti e in pochi anni dal non lontano 2013 la chiesa sarà totalmente usufruibile.

Assemblea dei Soci 2021

Notiziario N° 26

Il Covid 19 non ha fermato l’attività della nostra Associazione e, in breve, cercheremo di darvi le ultime notizie.

Una lesson al SACI

Nel mese di novembre u. s. l’ingegnere Roberto Moresco ha tenuto una lesson sulla storia di Capraia agli allievi del SACI che stavano restaurando, sotto l’esperta guida della Dott.sa Roberta Lapucci il quadro della “Madonna con Santi” che fa parte dell’altare della terza cappella di destra della chiesa entrando. Il quadro nel mese di gennaio 2020 era in fase di un avanzato restauro, che è stato interrotto a causa della chiusura della scuola per Covid 19. Il lavoro di restauro verrà completato non appena le condizioni sanitarie lo permetteranno.

IMG-20191211-WA0005 -riquadro

Iscrizione registro Associazioni di promozione sociale

Nel mese di febbraio abbiamo ottenuto l’Iscrizione al Registro Regionale delle Associazioni di Promozione Sociale col numero 3036. Tale iscrizione ci permetterà di meglio accedere a contributi statali e regionali.

La mostra archeologica nella sacrestia e presbiterio

Nel mese di maggio siamo stati contattati dal Comune per vedere se eravamo disposti a provvedere a un restauro parziale della sacrestia e dell’abside al fine di poter realizzare una mostra archeologica dei reperti trovati nell’isola e nel mare di Capraia con la collaborazione della Soprintendenza di Pisa e Livorno. Il Consiglio Direttivo, tenuto conto della promessa di un sostanzioso contributo, ha deciso di aderire alla richiesta, che rientra senz’altro negli obbiettivi dell’Associazione. Il preventivo prevede una spesa di Euro 30.000 e il contributo del Comune sarà di Euro 27.000Verbale CD giugno 2020200603_INTERVENTI sacrestia e presbiterio-A1200603_ALLESTIMENTO sacrestia e presbiterio_rec$-A1Computo interventi sacrestia e presbiterio_Pagina_1Computo interventi sacrestia e presbiterio_Pagina_2Computo interventi sacrestia e presbiterio_Pagina_3La mostra archeologica, dotata di teche e spiegazioni dei reperti, verrà allestita direttamente dalla Soprintendenza di Pisa e Livorno. Il Comune prevede l’inaugurazione della mostra entro il mese di luglio.

Capraia Musica Festival

Nonostante le note restrizioni anche quest’anno si svolgerà il consueto Festival di Musica.Programma 2020_Pagina_1

I luoghi del cuore

Come già comunicato partecipiamo alla campagna del FAI ”  luoghi del cuore”. Vi invitiamo a dare la vostra adesione al più presto.

https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-e-convento-sant-antonio?ldcLOcandina

Notiziario N. 25

LOcandina

Cari Amici,

è iniziata la nuova campagna del FAI  per i Luoghi del cuore.

Anche la chiesa di S. Antonio partecipa per farla conoscere ed aspirare con la partecipazione di tutti voi a un qualche contributo per il restauro. Abbiamo bisogno di molti voti: fate votare i vostri famigliari e  i vostri amici.

Per votare,  potete andare al seguente sito: https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-e-convento-sant-antonio?ldc

Dear Friends,

FAI, the Italian Fund for Environment has started a new campaign to promote the Italian site that we love.

The church of S. Antonio takes part in  this campaign in order to promote the site and hoping to get some funds fore the restoration.

Please vote on this site: https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-e-convento-sant-antonio?ldc

Invite to vote also your relatives and friends.

We need your vote

La scomparsa di Pierangelo Pierallini

PieralliniIl 7 novembre è mancato a Firenze l’ingegnere Pierangelo Pierallini. Tanti lo conoscevano a Capraia per la sua frequentazione nell’isola da ormai molti decenni.

Amante della musica e appassionato fotografo, è sempre stato presente al Capraia Musica Festival, che ha documentato con le sue foto.

Alla famiglia le nostre sincere condoglianze.

I soci degli Amici della Chiesa di S. Antonio.

 

 

Un suo ricordo:

In memoria di Pierangelo Pierallini

Avresti detto di aver scorto un’erma di Capraia quando, di sera sul tardi o la mattina presto, vedevi Pierangelo sfilare a passo lento sui sentieri più lontani dal paese, solo, lo sguardo all’infinito, immerso in chissà quali pensieri. D’un tratto lo vedevi fermarsi, farsi attento come a cogliere misteriosi messaggi dalla natura che lo circondava: l’espressione di un volto scolpito dal tempo su una roccia, il volo di un gabbiano, lo stridere di un falco, il frusciare del vento tra le chiome dei pini o nell’intrico della macchia. Misteriosi messaggi dei quali inevitabilmente mi parlava, capitando all’improvviso davanti alla porta della mia casa, a volte entrando senza nemmeno bussare, preso dal desiderio di farmi partecipe delle sue sensazioni. Ed erano sensazioni che sapevano di poesia, dettate da un cuore straordinariamente sensibile e da una mente rimasta, per sua fortuna, fanciullesca.
Per lui, le erme, le anime vaganti dei defunti capraiesi erano una realtà, non un’invenzione per mettere paura ai cattivi; per lui, un uccello che a volo radente gli passava sul capo era lì per un saluto, per dargli il bentornato; per lui, l’isola era un essere vivente, vero, potente e con un anima, capace di rispondere a chi l’amava con altrettanto amore.
Non era tuttavia un semplice: i suoi studi, la sua laurea in ingegneria ne facevano testo. Amava la musica classica, persino quella da camera (per me la più difficile), l’arte anche quella moderna (per me la più ostica), e coltivava, come me e con altrettanto interesse, la lettura di testi difficili di storia, di filosofia, di religione. Indimenticabili le discussioni che la sera facevamo, seduti davanti alla mia casa, mentre il sole tramontava e Capraia riprendeva respiro dalla calura del giorno. Non eravamo sempre d’accordo – il suo credo era diverso dal mio – ma quanto diceva, quanto mi insegnava era assolutamente sentito, profondo, nobile.
L’ho già detto, purtroppo, per altri amici: i migliori vanno via per primi e non c’è rimedio per la loro perdita. E Pierangelo era davvero un migliore: senza di lui sarò/saremo più soli, meno sogni, meno fantasie, meno poesie mi/ci gireranno nel capo, e Capraia, la nostra Capraia, avrà visto svanire con lui un altro po’ della sua storia più vera.

Folco Giusti

Notiziario N° 23

Siamo all’inizio della stagione estiva e la chiesa di S. Antonio si sta animando.

Il tetto della Chiesa

tetto

La riparazione del tetto

È in corso il lavoro di riparazione dei danni subiti dal tetto della chiesa a causa della forte ventolata di tre anni fa. I fondi sono stati reperiti dal Comune di Capraia e i lavori si svolgono sotto la direzione dell’architetto Franco Maffeis.

Progetto restauro quadri

Sta partendo una iniziativa per il restauro dei quadri della chiesa. L’iniziativa è nata lo scorso anno in occasione della visita di Italia Nostra- Arcipelago Toscano, che ha portato nell’isola la Dottoressa Roberta Lapucci del Saci di Firenze.  Il Saci, Studio Art College Italy, è una istituzione accademica americana con sede in Firenze, finanziata da dodici università americane. La dottoressa Lapucci, restauratrice ed esperta d’arte dirige il laboratorio di restauro del SACI.

quadro

Il quadro da restaurare

Il primo quadro ad essere restaurato è la Madonna con santi sopra l’altare della terza cappella a sinistra entrando. Il quadro verrà prelevato il 17 luglio è co mezzo speciale verrà trasportato a Firenze. Per il restauro, che verrà effettuato dagli allievi della scuola, é gratuito. L’Associazione dovrà pagare le spese di trasporto che si possono stimare in 1500 Euro.

Contiamo sull’aiuto dei soci in quanto la cassa è al lumicino.

Pulizia della chiesa

Nel mese di maggio gli studenti de “Un isola per le scuole” organizzati dal professor Traversari e sotto la guida della professoressa Garatti e del professor Trentini hanno proceduto a trasportare i reperti archeologici che erano stipati nel retro dell’altare maggiore e nella sacrestia, in una apposita stanza del Convento. Dobbiamo essere grati a questi studenti e ai loro insegnanti che hanno permesso di dare un migliore decoro alla chiesa e di rimuovere una fonte di umidità che danneggiava gli intonaci.

Capraia Musica Festival

Festival 2019Dal 22 al 28 luglio si terrà nella chiesa il tradizionale festival di musica sinfonica. Potete trovare il programma completo sul sito

http://www.capraiamusicafestival.it/programma.html.

Conferenza: Capraia preistorica

Il 22 giugno il dott. Angiolo Naldi ha tenuto nella chiesa di S. Antonio una interessante conferenza su Capraia preistorica.

Conferenza Naldi

la conferenza del dott. Angiolo Naldi

Ha illustrato i rinvenimenti che sono stati fatti recentemente nell’isola è che hanno aperto uno squarcio dell’insediamento dei primi uomini del neolitico in Capraia.

Interessante la scoperta di numerose ossidiane, rinvenute in superficie in diversi punti dell’isola, che sono state oggetto di una analisi da parte del professor Robert Tykot dell’Università americana della South Florida e del Professor Tozzi dell’università di pIsa. Le analisi hanno rivelato che la maggior parte delle ossidiane proviene dalle cave del monte Arci in Sardegna.

Speriamo che il dott. Naldi ripeta la conferenza nel mese di agosto.

Statuto dell’Associazione.

Si è reso necessario un adeguamento dello Statuto dell’Associazione per poter accedere ai fondi statali e regionali. Lo scopo dell’Associazione non cambia: è solo un adeguamento seguendo le linee guida imposto dal D.L. 105/2018 relativo al codice del terzo settore.

Lo statuto revisionato sarà sottoposto all’approvazione dei soci nel corso di una Assemblea straordinaria che probabilmente verrà convocata verso fine luglio a Capraia

Chiostro del Convento

Segnaliamo che il Comune, dopo aver ottenuto una concessione dal Demanio, sta realizzando una pulizia del chiostro del Convento per poterlo utilizzare come sala all’aperto per il cinema estivo. È previsto che venga restaurata, in una seconda fase, anche la copertura del pozzo che si trova all’interno del chiostro.

Da vedere

Sabato 6 luglio su RAI 1, alle ore 14, nella trasmissione “Onda Blu” un’ intervista all’architetto Franco Maffeis sul restauro della chiesa di S. Antonio e alla pianista Maria Grazia Amoruso, direttrice di Capraia Musica Festival.

 

 

 

 

 

 

 

Notiziario N° 20

I luoghi del cuore

 

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_1_Image_0001

La chiesa di S. Antonio di Capraia partecipa al concorso “ I luoghi del cuore” indetto dal FAI per il 2018. Un buon piazzamento nella classifica ci permetterebbe di ottenere un finanziamento per continuare il restauro della chiesa.

Vi ricordiamo che nelle due campagne precedenti abbiamo ottentu i seguenti piazzamenti:

Anno                             Voti                  Classifica

2016                             184                     407

2014                              33                     1033

 

Ora possiamo fare meglio! Aiutateci con il vostro voto

Per votare potete andare sul sito: http://iluoghidelcuore.it e poi inserite regione: Toscana; provincia: Livorno; comune: Capraia Isola. Tra I luoghi di Capraia troverete la chiesa di S. Antonio. Votate. E fate votare  i vostri famigliari e gli amici.

In alternativa potete andare direttamente al link:

https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-e-convento-sant-antonio?ldc

La chiesa di S. Antonio di Capraia partecipa al concorso “ I luoghi del cuore” indetto dal FAI per il 2016. Un buon piazzamento nella classifica ci permetterebbe di ottenere un finanziamento per continuare il restauro della chiesa.

 

Il restauro dell’altare maggiore

FFF_0779

È in corso, da parte dei restauratori la creazione di una barriera chimica in modo da impedire i fenomeni di risalita capillare dell’umidità, che nel corso degli anni hanno danneggiato il basamento e il retro dell’altare.

Dopo un’interruzione di circa un mese, i lavori di restauro riprenderanno in modo che l’altare si potrà ammirare nella sua restituita bellezza.

Contributi

  • La Fondazione Livorno, nonostante il blocco dei contributi 2018 per l’arte, ci ha concesso un’ulteriore contributo di Euro 2000.
  • Il Comune di Capraia ci ha versato un contributo di Euro 1000 che era stato stanziato nel 2017.
  • A seguito della regata Minigiraglia 2018, dedicata al restauro della chiesa di S. Antonio, la Lega Navale di Capraia ci ha versato un contributo di Euro 500.

Ancora una volta ci rivolgiamo ai soci affinchè ci sostengano con delle donazioni e facciano iscrivere all’Associazione i loro famigliari ed amici. Per le vostre donazioni usate il seguente :

IBAN:  IT68C0503413900000000004388

Notiziario N° 19

Restauro altare maggiore

Nel mese di dicembre dello scorso anno il restauratoreSignor Alberto Fontanini con l’architetto Maffeis, hanno effettuato un sopraluogo dell’altare per controllare lo stato degli intonaci deteriorati dall’unidità in risalita. Si è constato un  miglioramento della situazione e si è deciso di intervenire con iniezioni di opportuni materiali per impedire la risalita dell’umidità. Questa attività si svolgerà a partire dai primi di maggio per concludere il restauro prima dell’inizio dell’estate. Qui di seguito potete leggera la relzione del sopraluogo.

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_1

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_2

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_3

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_4

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_5

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_6

Capraia S Antonio Restauro Altar maggiore Relazione Tecnica I fase Lavori.(1)_Page_8

Situazione finanziaria

I fondi a disposizione per completare il restauro dell’altare maggiore non sono sufficienti. Il Comune di Capraia ha annullato una erogazione di Euro 1000 per il 2017.

Abbiamo chiesto alla Fondazione Livorno di poter stornare il contributo già stanziato nel 2017, per il restauro della facciata interna della chiesa, al restauro dell’altare maggiore che ha richiesto un aggiornamento dei costi data la complessità del restauro.

Vi invitiamo pertanto a sostenere i nostri progetti con le vostre donazioni. Vi ricordiamo che potete aiutarci :

  • tramite versamento sul nostro conto bancario IBAN:  IT68C0503413900000000004388
  • tramite il  programma Art Bonus, del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, che consente ai mecenati (persone fisiche e imprese) di ottenere un credito d’imposta nella misura del 65% delle erogazioni liberali effettuate.

    Vi alleghiamo una sintesi delle modalità relative a questo programma. Maggiori informazioni le potrete trovare direttamente sul sito artbonus@gov.it. Sul sito troverete anche i nostri interventi cliccando su Gli interventi. e poi inserendo Restauro, Altro, Toscana, Capraia Isola. Avrete anche la possibilità di fare apparire il Vostro nominativo come Mecenati sullo stesso sito cliccando sul tasto Come donare.

    INFORMAZIONI SU COME EFFETTUARE L’EROGAZIONE LIBERALE

    Denominazione Ente – Ufficio/Servizio : Amici della Chiesa di S. Antonio in Capraia Isola

    Conto Corrente bancario n. 4388; IBAN:  IT68C0503413900000000004388

    Causale: “Art Bonus – Erogazione Liberale per Nome Ente, Nome Oggetto dell’erogazione liberale, Codice fiscale o P. Iva del mecenate”

    Siccome abbiamo deciso di proseguire gli interventi sulla Chiesa,  l’Oggetto dell’erogazione dovrà essere: Restauro Altare Maggiore e facciata laterale.

    Continuate a sostenere la vostra Associazioe con un contributo che in parte potrete ricuperare come credito d’imposta.

Si parla di noi

Il 2 febbraio 2018 l’architetto Maffeis ha presentato presso la Fondazione Livorno, alla presenza di un folto pubblico, il nostro progetto e quanto da realizzato fino ad oggi. La presentazione ha riscosso un notevole interessamento in quanto è il progetto di finanziamento alla cultura realizzato dalla Fondazione negli ultimi anni.

Siamo stati invitati anche al convegno organizzato dal Lions di Piombino

IMG_3176

dove la Signora Cecilia Pacini, Presidente della sezione Arcipelago Toscano di Italia Nostra, ha presentato le nostre realizzazioni nell’ambito “Presentazione progetti Artbonus della provincia di Livorno”.

Ricordo di Giuseppe Santeusanio

image

Il 23 febbraio è mancato a Livorno, all’età di quasi 91 anni, il socio fondatore della nostra Associazione Giuseppe “Beppino” Santeusanio.

Ecco come lui stesso si era descritto nell’aprile 2013, nella presentazione di un suo articolo sulla storia di Capraia:

Dalla natia Irpinia, Giuseppe Santeusanio, nel 1938 si trasferisce, con la famiglia, a Livorno. In un breve soggiorno estivo all’isola di Capraia nel 1953 si innamora del luogo, incominciando una campagna di studi e ricerche sul territorio ed in tutta l’area circostante che non ha eguali. Come subacqueo ha indagato tra i fondali, mentre come tecnico ha avuto diversi incarichi che lo hanno portato ad una collaborazione con l’amministrazione comunale dell’isola. Per cinque anni ha ricoperto la carica di consigliere comunale, compreso un breve periodo come Assessore Anziano. Fine ricercatore di cose antiche ed abile tecnico, il geometra Santeusanio collabora oggi come ricercatore volontario presso l’Archivio di Stato di Livorno.

Ma Beppino è stato ben altro.

Negli anni 50, appassionato subacqueo, fondò con alcuni amici l’associazione Ci.Ca. Sub di Livorno che negli anni raccolse il medagliere di pesca sub più alto d’Italia. Ne fu presidente e presidente onorario riscuotendo l’apprezzamento dei consoci che lo vollero con loro in spedizioni in Africa e nel Mar Rosso, quando già ottantenne decise di immergersi con loro.

A Capraia, negli anni 90, fu vice presidente della Pro Loco e direttore della rivista “il Quaderno della Torre”, per la quale scrisse numerosi articoli.

Appassionato fotografo, lo si poteva vedere passeggiare già di prima mattina per le strade del paese e nei sentieri di campagna, pronto a documentare con i suoi scatti lo svolgersi della vita dell’isola e delle sue bellezze naturali. Il suo archivio fotografico documenta i cambiamenti che l’isola ha subito a partire dagli anni 50 dello scorso secolo fino ai nostri giorni.

Amava parlare con i giovani e con questo spirito ha dato un fattivo contributo al progetto “Un’isola per le scuole”.

Nella sua collaborazione con l’Archivio di Stato di Livorno ha dato un notevole contributo alla catalogazione di diversi fondi ed ha avuto la possibilità di ricercare notizie su Capraia e sui deportati meridionali dopo l’unità d’Italia. I suoi interessi storici spaziavano dall’ottocento fino ai nostri giorni. Nei suoi libretti, scritti con una nitida scrittura, ricopiava antichi documenti, che gli dovevano servire a scrivere una storia che non ha mai portato a termine. Un archivio il suo che merita di essere conservato e custodito per il suo valore intrinseco e come fonte di future ricerche.

Quando. nell’estate del 2013, gli fu prospettata l’dea di costituire un’associazione mirante al restauro della chiesa di S. Antonio, vi aderì con entusiasmo e ne curò i primi atti come socio fondatore. Molti lo ricordano come con entusiasmo attese nel 2016, nonostante gli acciacchi dell’età, all’inaugurazione del restauro della facciata della chiesa di S. Antonio. La nostra Associazione perde con lui un amico.

005

2016-Beppino Santeusanio all’inaugurazione del restauro della facciata della chiesa di S. Antonio

Il Consiglio Direttivo e i soci tutti si inchinano alla sua memoria e porgono le sentite condoglianze ai nipoti che negli ultimi anni, con amore filiale, lo hanno assistito.

Notiziario N° 18

Anche quest’anno si svolgerà a Capraia la Mini Giraglia dedicata al restauro della chiesa di S. Antonio.  Ecco il bando della regata:

bandominigiraglia_Page_1bandominigiraglia_Page_2bandominigiraglia_Page_3bandominigiraglia_Page_4bandominigiraglia_Page_5bandominigiraglia_Page_6bandominigiraglia_Page_7

Notiziario N° 17

 

006

6 agosto 2016- Il Sindaco Gaetano Guarente presenzia l’inaugurazione del restauro della facciata di S. Antonio

Gli Amici di Sant’Antonio ricordano con affetto e stima Gaetano Guarente, il suo amore per Capraia e la dedizione all’isola che per oltre vent’anni ha guidato con carisma, saggezza ed equilibrio. A Gaetano un ultimo grazie per la fiducia e l’energia con cui ha sostenuto il progetto di restauro della Chiesa di Sant’Antonio che ha desiderato restituire al paese in tutto il suo antico splendore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: